domenica 15 maggio 2011

Il resto di niente - Enzo Striano

Napoli è paradosso, caos, luminescenza. Napoli è storia, voci, contraddizioni e sfrontatezza. Nel '700 come oggi. La nobildonna Eleonora Pimentel Fonseca, detta Lénor, ci arriva da bambina dopo aver lasciato il Portogallo. Diventa figura di grande levatura culturale ed intellettuale. Vive accanto e dentro ai moti che, dopo la Rivoluzione Francese, vorrebbero per il Regno delle Due Sicilie un destino simile. Inutilmente: moriranno in molti. Striano ci conduce nella Napoli settecentesca, città vertiginosa grazie a una storia altrettanto vorticante. Le racconta magnificamente attraverso la vita incomparabile di una donna rivoluzionaria, di quelle che fanno eccezione. Da leggere con infinito amore.

mia_euridice

7 commenti:

  1. non ne avevano tratto un film?

    RispondiElimina
  2. l'analfabeta porta un libro

    La presentazione della madre
    in nome di niente

    il resto in cento parole

    RispondiElimina
  3. @ Guchi: sì, credo fosse una produzione per la TV, ma non l'ho visto!

    In ogni caso il libro merita a prescindere.

    RispondiElimina
  4. Uno dei libri piu' belli che abbia mai letto.

    RispondiElimina
  5. MIA_EURIDICE
    mi accorgo adesso controllando la notifica del nuovo commento che il mio è finito nel post sbagliato:(
    credo intendessi metterlo nel post sulla Kristof, ora lo sposto:) anzi no sennò si incasinano anche i commenti.
    vabbhè! pace!

    RispondiElimina
  6. condividiamo letture, bello.
    tu in più ne fai brevi segnalazioni che ne racchiudono l'essenza.
    io, invece, leggo, mi emoziono e presto il ricordo evapora, mi resta solo una piacevole sensazione di aver incontrato la bellezza.
    ml

    RispondiElimina