mercoledì 3 agosto 2011

Estate. 4 lettere per l’estate.


Estate in spiaggia, tamarreide:

tastate e testate ste’ tette! (sesta)


Estate traimonti, la manovra:

tassate, tassate, tasse tassate tasse tassate


Estate cinese, all’alba:

E’ attesa a est


Estate a oslo, il processo:

assestata sassata a sta testa…


Estate apocalittica, capitolo 12:

…testé sette teste esatte, assetate e tese…




Sì anche questa può dirsi una conversazione parallela sebbene di mio ho solo proposto il brano che poi Luca ha scelto tra gli altri.
una conversazione può svolgersi, perchè no?, nell'ascolto dell'altro senza aggiungere nulla così come può svilupparsi avviando conversazioni con diversi paralleli, ora o nel tempo (teti).


6 commenti:

  1. Buongiorno Teti e buongiorno a tutti gli attori e fruitori del blog.
    Testo scritto e musica sono linguaggi che corrono su binari paralleli che di tanto in tanto si incontrano. Grazie Teti per l'intuizione musicale.

    RispondiElimina
  2. eheh, ogni tanto l'assenza silenziosa si sveglia:)
    e l'idea di un esperimento simile per ogni stagione non mi dispiace;)
    nel frattempo ormai sei a tutti gli effetti un parallelo, dunque a rileggerci!

    RispondiElimina
  3. Gualazzi…lo adoro!

    RispondiElimina
  4. SUMM3RW1ND
    piacevole, un miscuglio di tante cose che mi piacciono:)

    RispondiElimina
  5. Estate a Oslo, il palazzo reale:
    IL RE DEVE VEDERLI (<-palindromo!)

    RispondiElimina
  6. EESTI
    grazie della visita e della preferenza, Luca non ho idea se e quando o come lo rivedremo, tu lo conosci?

    RispondiElimina